L’intervista che vi presento farà molto piacere agli amanti del rock ‘n’ roll anni ’50! Lui è un grandissimo performer, pianista e cantante; si è esibito in tutto il mondo, ha portato la sua musica persino in Africa! La stampa internazionale l’ha definito “The Genius of rock’n’roll”! E’ da pochissimo uscito il suo nuovo singolo ” E’ tempo d’altri tempi “, che precede l’uscita del suo nuovo album, firmato Carosello Records! E’ famoso per il suo modo veramente eccentrico di suonare il pianoforte; pensate che riesce a suonare il suo strumento anche con i gomiti, i piedi ed addirittura voltato di spalle o seduto per terra.
E’ arrivato il momento di presentarvi la mia intervista a Matthew Lee!
Hai suonato in tutto il mondo, qual è stato il pubblico che ti ha colpito di più?
Ho suonato davvero in moltissimi Paesi (USA, Africa, Inghilterra, Svizzera, Germania, Olanda…) ed è davvero difficile fare una classifica perchè ogni Paese è differente e regala emozioni uniche. Forse peró una spiccata sensibilità per l’arte e per le novità l’ho trovata in FRANCIA dove suono molto spesso e dove ho sempre una grande accoglienza.
Cosa si prova ad essere definito  The Genius of Rocknroll?
È davvero bello, ma chiaramente è anche una vera responsabilità. So che devo sempre dare il massimo ad ogni concerto grande o piccolo che sia. Comunque la cosa più importante per me non è questo appellativo ma divertirmi e far divertire le persone ogni volta che salgo su un palco e, spero , ogni volta che ascoltano una mia canzone.
Ci parli del tuo nuovo album?
Il mio disco uscirà l’anno prossimo per l’etichetta Carosello Records. È un album con all’interno due cover di due grandissimi artisti italiani (Zucchero e Bennato), per i resto sono tutte canzoni originali che ho scritto insieme a grandi autori in Italia e all’estero. La maggior parte sono chiaramente in italiano e per uno come me, che ha sempre cantato in inglese, questa è davvero una grande novità…con i miei produttori ci abbiamo lavorato più di un anno, ma devo dire di avere raggiunto il sound che volevo e sono molto soddisfatto del risultato. Spero vi piacerà!
Con chi hai lavorato al disco?
Ho lavorato con molte persone. In Italia ho lavorato con due tra i migliori produttori in circolazione: Luca Chiaravalli e Claudio Guidetti. In Germania con il grande Mousse T. In Inghilterra con Chris Summerfield e Pete Hammond. Per non parlare dei musicisti che hanno suonato nell’album e che sono davvero tanti.
Cosa vuoi dirci nel tuo nuovo singolo E tempo daltri tempi?
È la canzone che ho scelto come mio “manifesto”, un brano che volevo rappresentasse me e tutto quello che ho fatto negli ultimi dieci anni, cioè portare in giro per il mondo la mia musica suonando il piano. Volevo una canzone con un sound nuovo, ma con le caratteristiche del rock ‘n roll americano degli anni ’50. Ovviamente doveva essere in italiano con un testo semplice, ma nel quale si potesse trovare un messaggio…spero tanto di esserci riuscito…
Com’è nata la collaborazione con la Carosello Records?
È nata da un incontro organizzato dal mio management. Abbiamo portato alcune canzoni da far ascoltare e per fortuna sono piaciute! Poi Dario Giovannini (Managing Director) è venuto ad ascoltarmi dal vivo ad un concerto a Milano e di lì a poco abbiamo firmato il contratto. Con la squadra di Carosello ci siamo subito trovati in linea. Il loro modo di lavorare infatti rispecchia perfettamente ciò che ho fatto in questi anni: un passo alla volta, suonando tanto e  ponderando ogni dettaglio. E’ una casa discografica con una grande storia che ha davvero molta cura per i propri artisti ed io non posso che sentirmi fortunato ad averli come partner del mio progetto.
 Dove ti potremo ascoltare nei prossimi mesi?
Sarò come sempre in giro per l’Italia e all’estero. Per essere sempre aggiornati segnalo il mio sito internet www.matthewlee.it  dove ci sono tutti i concerti e le news, oltre ovviamente al mio facebook ufficiale.
 
Prima di lasciarvi vi faccio ascoltare il suo ultimo singolo!

Egle Taccia
http://credit-n.ru/zaymyi-next.html